Page images
PDF
EPUB
[ocr errors]

Ave templo di Dio sacrato e santo. Cantica d' incerto...

[ocr errors]
[ocr errors]

Pag. 316

Ben dico certo che non fu riparo. Sonetto di Cino. . 263 Bernardo, io veggio ch'una donna viene.- Sonetto di Cino. 271 Bicci Novel, figliuol di non so cui. Sonetto del Burchiello. 285

[ocr errors]
[merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][ocr errors][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][ocr errors]

287

Folli pensieri, e vanità di core. Canzone d'incerto. . 308

Giovene donna dentro al cor mi siede. Canzone di

Dante da Maiano
Giovinetta gentil, poichè tu vede.

I' ho tutte le cose ch'io non voglio.
Angiolieri.

Io miro i crespi e gli biondi capegli.
degli Uberti.

Io non domando, Amore. - Ballata di Cino..

Io non pensava che lo cor giammai.
Cavalcanti.

[ocr errors]
[ocr errors]
[ocr errors]

Sonetto d'incerto.

242 293

[ocr errors]
[ocr errors]

Sonetto di Cecco

. 276

[ocr errors][merged small][merged small][merged small][merged small][ocr errors]

Io son chiamata nova ballatella. - Ballata di Cino. . .

314

La bella stella, che il tempo misura.
Guinicelli.

Canzone di Cino. 255

L'alta speranza, che mi reca Amore.
L'alta virtù che si ritrasse al cielo.
L'Amor, che mosse già l'eterno Padre. Madrigale

[merged small][ocr errors][merged small][ocr errors][merged small][merged small]

Canzone di Guido

247

[merged small][ocr errors]
[ocr errors]
[blocks in formation]

Lo vostro fermo dir, fino ed onrato. ·Sonetto di Dante · da Maiano.

Madonne mie, vedeste voi l'altr' ieri.
Messer Brunetto, questa pulzelletta.

269

— Sonetto di Cino. 271 ·Sonetto d'incerto. 272

[ocr errors]

Sonetto di Cino. 268

[ocr errors]

. 261

Nelle man vostre, o gentil donna mia. Non conoscendo, amico, vostro nomo. Sonetto di Mino del Pavesaio. Non spero che giammai per mia salute.- Canzone di Cino. 290 Non v'accorgete, donna, d'un che smuore. Sonetto di

[merged small][ocr errors]

Oimè lasso quelle treccie bionde.
O Madre di virtute, luce eterna.
Andrea .

Omè, Comun, come conciar ti veggio.

tonio Pucci

[ocr errors][merged small]
[blocks in formation]
[merged small][merged small][merged small][merged small][ocr errors][merged small]
[ocr errors]

O tu, che sprezzi la nona figura.

Perchè nel tempo rio. Canzone di Cino.

-

Poscia ch'i' ho perduta ogni speranza. Canzone di

Qual che voi siate, amico, vostro manto. Sonetto di
Tommaso Buzzuola. . . .
Quando la notte abbraccia con fosc' ale.

[merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][ocr errors][ocr errors][merged small][merged small]

Quando il consiglio değli augei si tenne. -Sonetto d' incerto.

Questa donna, ch' andar mi fa pensoso. Sonetto di

Cino

[ocr errors]

Savere e cortesia, ingegno ed arte. Sonetto d' incerto. 264

-

Savete giudicar vostra ragione.

[ocr errors]

Sonetto d'incerto. Pag. 264 Se gli occhi miei saettasser quadrella.- Sonetto d'incerto. 292 Se 'l Dio d'amor venisse fra la gente. Sonetto d'incerto. 277 Sel viso mio alla terra si china. Sonetto di Cino . . . 273 Se nel mio ben ciascun fosse leale. - Sonetto d' Anto

...

nio Pucci. . . . 289 Sonetto, se Meuccio t' è mostrato. Sonetto d'incerto. . 288

[ocr errors]

Tornato è 'l sol, che la mia mente alberga. Sonetto

[merged small][ocr errors][ocr errors]

Tu che stanzi lo colle ombroso e fresco. Sonetto

d'incerto.

305

282

Volgete gli occhi a veder chi mi tira. Sonetto d'incerto. 307

[ocr errors]

Un dì si venne a me Malinconia.

Sonetto d' incerto. 274

INDICE GENERALE

DE' POETICI COMPONIMENTI,

che sono stati finora pubblicati col nome di Dante Alighieri,
e che si contengono nel presente volume.

[merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][ocr errors]

Amore e cor gentil sono una cosa.
Amor mi mena tal fiata all'ombra.
Amor, tu vedi ben che questa donna.
Ave, templo di Dio sacrato e santo.

99

161

164

316

[ocr errors]

Ballata, io vo' che tu ritruovi Amore
Ben dico certo che non fu riparo. .
Bernardo, io veggio che una donna viene.
Bicci Novel, figliuol di non so cui.

[ocr errors]

Cavalcando l'altr' ier per un cammino
Chi guarderà giammai senza paura.
Chi nella pelle d'un monton fasciasse
Chi udisse tossir la mal fatata. . .
Ciò, che m'incontra nella mente, muore
Coll' altre donne mia vista gabbate.
Color d'amore e di pietà sembianti.
Così nel mio parlar voglio esser aspro.

[ocr errors]
[ocr errors]

Dacchè ti piace, Amore, ch'io ritorni
Dagli occhi belli di questa mia dama
Dagli occhi della mia donna si muove.
Da quella luce, che il suo corso gira.
Deh nuvoletta, che in ombra d'Amore.
Deh peregrini, che pensosi andate .
Deh ragioniamo un poco insieme, Amore.
Di donne io vidi una gentile schiera.
Doglia mi reca nello core ardire

Pag. 84

263

271

285

78

148

280

286

89

88

125

135

[ocr errors]

245

267

112

154

110

129

287

[ocr errors][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small]

Donne, io non so di che mi preghi Amore
Due donne in cima della mente mia

[merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][ocr errors][merged small][merged small][merged small][ocr errors][merged small][merged small][ocr errors][ocr errors][merged small]

Giovene donna dentro al cor mi siede
Giovinetta gentil, poichè tu vede .

242

293

[ocr errors]

Gli occhi dolenti per pietà del core.
Gran nobiltà mi par vedere all'ombra.
Guido, vorrei, che tu e Lapo ed io.

[ocr errors]
[ocr errors]

In abito di saggia messaggiera.
I'ho tutte le cose, ch'io non voglio
Io maledico il dì ch'io vidi in prima.
Io mi credea del tutto esser. partito
Io miro i crespi e gli biondi capegli
Io mi sentii svegliar dentro allo core.
Io mi son pargoletta bella e nuova.
Io non domando, Amore. . . .

Io non pensava che lo cor giammai.
Io sento si d'amor la gran possanza.
Io son chiamata nuova ballatella.
Io son sì vago della bella luce
Io son venuto al punto della rota.
Io sono stato con Amore insieme

[ocr errors]
[ocr errors]
[ocr errors]
[ocr errors]
[ocr errors][merged small][merged small][merged small][ocr errors][merged small][merged small][merged small][ocr errors][merged small][merged small][merged small]
[ocr errors]
[merged small][merged small][merged small][ocr errors][merged small][merged small][merged small][ocr errors][merged small][merged small][merged small][ocr errors][merged small][merged small]
[ocr errors]
[merged small][merged small][merged small][merged small][ocr errors][ocr errors][merged small][merged small][merged small][merged small][ocr errors][merged small][ocr errors][merged small][merged small][merged small][merged small][ocr errors][merged small][ocr errors][merged small]

La bella stella, che il tempo misura
La dispietata mente, che pur mira
L'alta speranza, che mi reca Amore.
L'alta virtù che si ritrasse al cielo.
L'amaro lagrimar, che voi faceste
L'Amor, che mosse già l'eterno Padre.
Lasso! per forza de' molti sospiri.
Le dolci rime d'amor, ch' io solia.
Lo fin piacer di quell' adorno viso.

[ocr errors]

Lo re, che merta i suoi servi a ristoro.
Lo vostro fermo dir, fino ed onrato.

L'uom che conosce è degno ch'aggia ardire.

Madonna, quel signor, che voi portate.

Madonne mie, vedeste voi l'altr' ieri .
Messer Brunetto, questa pulzelletta.

Molti, volendo dir che fosse amore

[ocr errors]

Morte, poich' io non truovo a cui mi doglia.
Morte villana, di pietà nemica. .

« PreviousContinue »