Page images
PDF
EPUB

Negli occhi porta la mia donna Amore.
Nelle man vostre, o gentil donna mia
Non conoscendo, amico, vostro nomo.
Non spero che giammai per mia salute
Non v'accorgete, donna, d'un che smuore.
Nulla mi parrà mai più crudel cosa

[ocr errors]

O dolci rime, che parlando andate.
Oimè lasso! quelle treccie bionde.
Oltre la spera, che più larga gira
() Madre di virtute, luce eterna.
Omè, Comun, come conciar ti veggio
Onde venite voi così pensose..
O patria, degna di trionfal fama
Ora che 'l mondo s'adorna e si veste.
O tu, che sprezzi la nona figura.

O voi, che per la via d'Amor passate.

Parole mie, che per lo mondo siete.
Perchè nel tempo rio

Per quella via che la bellezza corre
Per una ghirlandetta

[merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][ocr errors][merged small][merged small][merged small][merged small]
[ocr errors]
[merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][ocr errors][merged small][merged small][merged small][ocr errors][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small]
[ocr errors]

228

214

193

295

306

260

274

284

123

266

264

Per villania di villana persona.
Piangete, amanti, poichè piange Amore.
Poichè saziar non posso gli occhi miei.
Poichè, sguardando, il cor feriste in tanto.
Poich' io non trovo chi meco ragioni.
Poscia ch' Amor del tutto m'ha lasciato.
Poscia ch'i' ho perduta ogni speranza .
Prezïosa virtù, cui forte vibra . . .

Qual che voi siate, amico, vostro manto.
Quando il consiglio degli augei si tenne.
Quando la notte abbraccia con fosc' ale.
Quantunque volte (abi lasso) mi rimembra
Questa donna, ch'andar mi fa pensoso.

Savere e cortesia, ingegno ed arte..

Savete giudicar vostra ragione. . .
Se gli occhi miei saettasser quadrella
Se 'l bello aspetto non mi fosse tolto.
Sel Dio d' amor venisse tra la gente
Se 'l viso mio alla terra si china.

Pag. 264
292

79

277

273

[blocks in formation]
[ocr errors]

Tanto gentile e tanto onesta pare
Togliete via le vostre porte omai..
Tornato è 'l Sol, che la mia mente alberga
Tre donne intorno al cor mi son venute.
Tu che stanzi lo colle ombroso e fresco.
Tutti i miei pensier parlan d'Amore.

Vede perfettamente ogni salute
Venite a intender li sospiri miei.
Videro gli occhi miei quanta pietate.
Voi, che, intendendo, il terzo ciel movete
Voi, che portate la sembianza umìle. .
Voi che sapete ragionar d' amore..
Voi, donne, che pietoso atto mostrate.
Volgete gli occhi a veder chi mi tira

Un dì si venne a me Malinconia. .

[merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][ocr errors][merged small][merged small][ocr errors][merged small][merged small][merged small]
[ocr errors]

307

274

DANTE.

- 1.

CALIFO

29

« PreviousContinue »