Prediche volgari di S. Bernardino da Siena: per la prima volta messe in luce

Front Cover
G. Landi e N. Alessandri, 1853 - 343 pages
0 Reviews
Reviews aren't verified, but Google checks for and removes fake content when it's identified
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

I
1
II
5
III
37
V
51
VI
80
VII
119
VIII
141
IX
179
X
209
XI
245
XII
278

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 177 - Se egli ha l'olio, perché non vi procura, egli si versa; quando si rompono i eoppi ; e se n' è versato, egli vi pone su una poca di terra, ed è fatto. E '1 vino? Finalniente giógne alla botte, attegne' il vino e non pensa più là: talvolta la botte mostrarà dal lato dietro, e il vino se ne va. Simile, romp'arassi uno cerchio o due, e egli il lassa andare ; simile, qual vino si fa aceto, e qual si fa cercone.1 A letto, sai come sta a dormire?
Page 189 - Messere io so' d'un contadino, e talvolta * Da: 8. BERNARDINO DA SIESA, op. evi., pp. 349-352. egli mi carica e pommi la soma della paglia, e menami alla città per venderla: elli è stato talvolta, ch'io ne tollevo un boccone, mentre ch'io andavo, non avvedendosene il, mio padrone: e così ho fatto alcuna volta. — Allora, dice il lione : — O ladro, ladro, traditore, malvagio; non pensi tu quanto male tu hai fatto ? E quando potrai tu restituire quello che valeva quello che tu hai furato e mangiato...
Page 167 - L'una dice: Giovanna! L'altra chiama: Caterina! L'altra : Francesca ! Oh la bella divozione che voi avete a udire la messa! Quanto ch'è a me, mi pare una confusione, senza ninna divozione e riverenzia. Non considerate voi che quine si celebra il glorioso Corpo di Cristo figliuol di Dio, per la salute vostra? Che dovareste stare per modo che niuna non facesse un zitto. Viene madonna Pigara e vuoi sedere innanzi a madonna Sollecita.
Page 57 - Crema, andai in uno castello, il quale era di longa forse dieci miglia, e parlai a uno di quelli usciti, il quale aveva lassato in Crema tanto del suo, che valeva circa a quaranta migliaia di fiorini : il quale mi domandò : — Come stanno le cose ? — E io gli dissi : — Colla grazia di Dio tu tornarai a casa tua, imperò ch'i' ho saputo molto bene di loro intenzione.
Page 190 - E partita costei, v'andò poi il lupo, e disse : — Signor mio, io so' andato talvolta a torno alla mandria delle pecore, vedendo com'ella sta. Tu sai che la rete è alta intorno intorno, e io ho posto mente il luogo dove e più agevolmente...
Page 101 - ... dormendo, se una gatta facesse un busso, el farà levar del letto sbalordito, e nel suo cuore non dice altro, che arme, arme, arme.
Page viii - ... modi e con la mirabile detestazione de' vizi ed esortazioni alle virtù; e vi durò lunghissimo tempo. Non s' è trovato uno in che abbino concorso tante parti quante in lui. Parve che questa singulare dota non solo 1' avesse dalla natura, ma egli parve che 1' onnipotente Iddio glie l' avesse data singularmente, e tutti questi doni e dell
Page 166 - Giovanna! ». L'altra chiama: « Caterina! ». L'altra: « Francesca! ». Oh, la bella divozione che voi avete a udire la messa!
Page 191 - Non te ne far mai coscienzia di tali cose ; va' e fa gagliardamente da ora in la, senza pensiero niuno di me". E così partito il lupo, v'andò la pecora, e andò col capo basso, dicendo : ° Be, be ". Dice il lione : " Che hai fatto, madonna ipocrita?" Ella risponde: " Missere, io so' talvolta passata per le vie, al lato dove so...
Page 303 - divizia, divizia". Allora questo oste si pensò che questo che gridava, gli avesse tratto el zaffo de la botte. E pensandosi che così fusse, andò acusarlo a la Signoria. Infine egli fu preso...

Bibliographic information